Vittorale degli Italiani_Il laghetto delle danze_02

Il Laghetto delle Danze

(+ English) Sfrecciamo veloci sul nostro MAS96 della fantasia, dritti al Vittoriale degli Italiani, alla valletta ricca di rivoli e cascatelle che si apre ai piedi della Nave Puglia. Eccoci arrivati. Che ombra, che fresco lungo i sentieri creati dall’architetto Giancarlo Maroni per Gabriele D’Annunzio. […]

2 commenti
Villa La Rotonda_view from the street

Ineffab(i)le

Le ho girato intorno una seconda volta, quando è uscito il sole, senza riuscire a catturarla meglio. Il ricordo migliore è il profumo di benvenuto che si spandeva di stanza in stanza, del lillà appena colto. When the sun came out I made another lap […]

Lascia un commento
Offret - the burning house

A volte è meglio farsi un film mentale

(+ English) Cosa c’entra Sacrificio di Tarkovskij con questo scempio? Sarà lo scatto dell’immaginazione contro il senso di impotenza, o quel panteismo che ci coglie quando un posto sembra essere più di quel che appare… per me, il patio di Villa Augusta si è offerto ai […]

Lascia un commento
Lago di Garda_Limonaie_Gardentourist (35)

Cos’è una Limonaia – What is a Limonaia

(+ English abstract) I limoni del Garda non possono essere riparati semplicemente spostandoli in un’Orangerie perché sono piantati in piena terra, su terrazze (chiamate cole) ricavate dalle colline lungo la costa fra Salò e Limone. Ecco perché hanno “una casa tutt’attorno”. Una limonaia è una […]

8 commenti
20150412_073732

Giardini d’agrumi – Lemon gardens

(+ English) Alzarsi presto, indossare gli indumenti preparati la sera prima, chiudere piano la porta dietro di sé e ritrovarsi a correre prima ancora di essersi detti una parola d’incoraggiamento, risucchiati dal paesaggio. A me è successo ad aprile, al termine di un weekend passato […]

10 commenti
Ospedale di Circolo di Varese - Giardino - Azalea da vicino

Il giardino del Tenore – the tenor’s garden

(+ English) Un’azalea enorme, alta più di me e più lunga di un abbraccio. Una nuvola fuxia nel sole del primo mattino. Il giardino ottocentesco di Villa Margherita mi si è rivelato, inatteso, in un angolo fiorito stretto fra i padiglioni dell’Ospedale. Una sorpresa bellissima, […]

2 commenti
Innsbruck Botanischer Garten (15)

A occhi chiusi nell’Innsbruck Botanischer-Garten

(+ English) Stavolta scrivo per rimediare a un incontro mancato: quello con l’orto botanico di Padova. C’ero quasi, sono arrivata a vederne i cartelli segnaletici… ma ieri la città era invasa dai maratoneti, o meglio, dalle loro macchine parcheggiate ovunque, e ho preferito rimandare. Il […]

9 commenti
Limonaia_lago_di_garda

Tutto è giardino

(+ English) Riserbo? Scaramanzia? Spesso è solo per mancanza di tempo che non rivelo quale giardino sto per visitare. E anche dopo, preferisco studiarlo con calma, rivederlo nelle foto, lasciarlo decantare. Quando ne scrivo, è perché quel posto è riaffiorato per dirmi qualcosa. Stavolta, però, […]

6 commenti
La Galinsoga parviflora è una margherita originaria del Perù che “negli anni sessanta dell’Ottocento evase dall’orto di Kew e si impose nelle zone circostanti, nei canali si scolo e nelle fessure dei marciapiedi”. Richard Mabey, Elogio delle erbacce.

10 buoni motivi per visitare un orto botanico

(This is an invitation to visit a botanical garden. Soon available in English). Leggere, nell’Elogio delle erbacce di Richard Mabey, che alcune delle piante spontanee più comuni si sono diffuse grazie agli orti botanici che le avevano importate, ha aggiunto la tessera mancante a questo post […]

11 commenti
going to london

Nemo… hortulanus in patria

(+ English) Leggendo questo bell’articolo sul Telegraph scopro che in Gran Bretagna Russell Page non sembra essere noto quanto qui in Italia, tanto che Christopher Woodward, direttore del Garden Museum, nutriva dei dubbi sull’opportunità di organizzarla. -Cosa? -Come, cosa?! Questa imperdibile mostra! Reading this great […]

2 commenti
green eye

L’occhio verde – the green eye

(+ English) C’era l’abbraccio del caprifoglio e della bella di notte le sere d’estate, c’erano quelle ciambelle di bosso topiato colme di iris per un mese e di sonnellini dei gatti per altri sei, c’era lo scricchiolio del calcestre che si smorzava sulle lastre d’ingresso. […]

13 commenti