Giardini_Botanici_Hanbury_acqua.jpg

People&Gardens #1

7 commenti
random notes / appunti sparsi

(+ English) Non si parlavano, non direttamente, perlomeno. Il loro linguaggio era fatto di passi che si rispondevano leggeri sul selciato. Quando l’una deviava, attratta da un colore nuovo fra gli arbusti accanto al sentiero, l’altra aspettava, intrecciando assorta fra le dita nodose il primo stelo che capitava a tiro. Chissà dove si erano conosciute, quando erano approdate a questa sintonia. La sabbia dietro di loro era fitta di virgole, parentesi, accenti. Come se, attraversando assieme il giardino una domenica dopo l’altra, avessero imparato ad ascoltare il silenzio.

Giardini_Botanici_Hanbury_Sosta

They did not speak, not exactly, at least. They spoke a language made of steps, light and apparently unconcerned ones. As one was straying, following a new shade of green of the shrubs alongside the path, the other one was slowing down, weaving a stem between her bony fingers. Who knows where they met, how long they had been training this pace. The sand behind them was full of parenthesis, commas, stress marks as if, walking through the garden, one Sunday after another, they had learned to listen to the silence.

Pubblicato da

Rather than writing about what I know, I prefer to write to know ... the same goes for reading. Anziché scrivere di ciò che conosco, preferisco scrivere per conoscere... lo stesso vale per la lettura.

7 thoughts on “People&Gardens #1”

Your opinion?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...