villa_della_porta_bozzolo_vista

Buon lavoro!

1 commento
gardens / giardini

Non ricordo una ripresa difficile come questa – sul lavoro, intendo. A corto di giardini dalla scorsa primavera, pranzo incollata alla scrivania regalandomi una breve fuga fra i miei siti preferiti… e scopro che lo scalone settecentesco di Villa Della Porta Bozzolo è in ristrutturazione. Che bella notizia!

villa_della_porta_bozzolo_gatto

Ah, se i lavori potessero proseguire su su lungo il sentiero sterrato che sale fino al belvedere! Superare il teatro centrale (il prato famoso per l’esplosione di crocus a primavera) mi fa sempre sentire come l’ospite che, senza volerlo, sorprende il padrone di casa ad allungare il vino.

villa_della_porta_bozzolo_vista_collina_2

Il giardino della Villa diventa paesaggio, zigzagando su per il tratto di collina spogliato a inizio Settecento da Gian Angelo III Della Porta. Il ripido percorso mette a nudo la mancanza di forma del visitatore e, trovo, anche del giardino attuale.

Villa Della Porta Bozzolo da Google

Villa Della Porta Bozzolo da Google… da notare che l’asse prospettico originario continua, a valle, oltre il cancello della villa…

È una salita che mi lascia ogni volta senza fiato e piacevolmente disorientata. Pochi passi incerti e devi cambiare direzione. Altri passi e, di nuovo, twist! E twist! E twist! E quando vuoi lanciare un’occhiata giù verso la villa, ecco le vertigini… Il fatto di essere improvvisamente allo scoperto, con un contatto visivo diretto con gli elementi del paesaggio circostante è fantastico (almeno per chi, come me, passa intere giornate al chiuso!). Solo, mi piacerebbe essere accompagnata lungo la salita da cipressi soltanto. Via i rimpiazzi, gli scopazzi che appannano il bel disegno d’un tempo…

Anche durante il restauro, la villa sarà visitabile dal mercoledì alla domenica, dalle 10 alle 18 a settembre e dalle 10 alle 17 a ottobre e novembre.

Clicca qui per maggiori informazioni sulla visita

Clicca qui per contribuire al restauro in due clic via PayPal🙂

Pubblicato da

Rather than writing about what I know, I prefer to write to know ... the same goes for reading. Anziché scrivere di ciò che conosco, preferisco scrivere per conoscere... lo stesso vale per la lettura.

One thought on “Buon lavoro!”

Your opinion?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...