Vineyard_night

Fra i boschi e l’acqua

4 commenti
quotes / citazioni

lilac-farm-arrington-vineyard-wedding-2

All through the afternoon the hills had been growing in height and now they rolled into the distance behind a steep and solitary hemisphere clad to the summit with vineyards. We turned into the tall gates at the foot of it and a long sweep of grass brought us to a Palladian façade just as night was falling. Two herons rose as we approached; the shadows were full of the scent of lilac. Beyond the French windows, a coifed and barefoot maid with a spill was lighting lamps down a long room and, with each new pool of light, Biedermeier furniture took shape and chairs and sofas where only a few strands of the original fabric still lingered […]

Patrick Leigh Fermor (1915-2011), Between the Woods and the Water. On Foot to Constantinople: From the Middle Danube to the Iron Gates.

Ho scoperto Fermor grazie alla presentazione che ne ha fatto Nicola Gardini nell’inserto domenicale de Il Sole 24 Ore (24 agosto 2014, pagina 18).

Direi anzi che quella di Gardini è stata, per me, quasi una prescrizione (bisogna ammettere che il nome dello scrittore inglese si presta), perché ha condensato in poche righe quel che avrei voluto saper esprimere in questo blog e che temo non mi sia riuscito che in rari casi:

Per scrivere bene di viaggi bisogna saper viaggiare. Ossia bisogna sentire la dislocazione.[…] Il viaggiatore è uno che scopre, da una parte, la varietà del mondo, dall’altra, il tempo delle cose”.

Mi ha ricordato che la nostalgia, la fragile bellezza, il senso di pace e di armonia che i giardini sanno evocare sono un invito ad espandere la percezione che abbiamo delle nostre vite. E seguendo Fermor lungo le tappe del suo viaggio mi trovo a desiderare intensamente di imparare a scrivere bene di giardini. Vorrei saper rinnovare in me e in chi legge l’emozione della scoperta, saper fare spazio, nel breve respiro di un post, a quella long sweep of grass. 

Ci proverò, spero anche con il vostro aiuto. Ehm… male che vada potrete sempre dare un’occhiata alle foto! ;-P

Fermor_Amazon Fermor_Adelphi

Pubblicato da

Rather than writing about what I know, I prefer to write to know ... the same goes for reading. Anziché scrivere di ciò che conosco, preferisco scrivere per conoscere... lo stesso vale per la lettura.

4 thoughts on “Fra i boschi e l’acqua”

  1. Bene che vada… potremmo deliziarci a seguire le tue superbe descrizioni, ritrovandoci con te in uno dei tanti giardini che andrai/andremo a visitare

  2. Le tue foto, senza le descrizioni che fai dei giardini che visiti, non sarebbero la stessa cosa. Quando descrivi arrivano i profumi, le sensazioni che le foto non riusciranno mai a trasmettere🙂

    • Ommammamia! Grazie, mi fai quasi arrossire di piacere perché è proprio quello che desidero: far sentire chi legge un garden tourist…
      Comunque, continuerò a contare (tanto tanto) sulla vostra (fervida e sfrenata) immaginazione!😀

Your opinion?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...