All posts tagged: Garden

Back here

Un saluto veloce, un ciao! e un grazie! lanciati con gli occhi che brillano, felice e riconoscente che i giardini di questo blog siano sempre pronti ad accogliere persone interessanti che passano di qui per caso o per affetto. Mi spiace di essere mancata tanto […]

Ostenda, Japanese garden, Shin Kai Tei

Shin Kai Tei, giardino giapponese a Ostenda

(+ English) Che giornata, sembra ferragosto. Quest’anno l’ho passato ad alitarmi sulle dita a Ostenda, ripetendomi che se si chiama “Mare del Nord” un motivo c’è, eccome. Hai la sensazione che il vento ti venga a cercare per rifugiarsi al calduccio, dopo essersi caricato di umidità fra […]

Climbing roses and yellow house

Il giardino rubato – the stolen garden

(+ English) Il riflesso della porta mi attira come una gazza. L’antro è buio, profuma di cera. Chissà come, mi trovo all’imbocco di un viale curato. Carpini, Parthenocissus, rose in fiore. Mi sembra di conoscerlo, questo giardino. Che sia mio? L’aria è tiepida, giro qua […]

Vieni via con me

(+ English) Potessi offrirti un pomeriggio d’aprile su questa panchina, con l’aria che profuma di peonie. Il guizzo delle sopracciglia allontanerebbe tutti i pensieri, nel vedere le distese di fiori e le colline. Mi diresti “qui si che respiro bene”. Poi, ti conosco, accenderesti una sigaretta. Viaggio […]

Serre de la Madone, Menton

(+ English) L’idea era di riprendere da dove mi ero interrotta, tornare alla scorsa estate. Quando avevo pubblicato una piccola galleria di immagini prese dai blogger che erano già stati a Menton, incapace di esprimere a parole il desiderio e la stanchezza con cui sarei […]

La scrittura è un salvagente – come i giardini

Scrivo sull’onda di una brutta notizia. L’onda, per dirla tutta, mi ha travolto in modo inaspettato mentre mi credevo ormai al sicuro, distante dal buio di quei giorni. Forse, quando si vivono sulla propria pelle certe esperienze, sapere che una persona cui tieni ci è […]

Skrúður – Skrudur, Islanda

(In English below) Faccio subito outing: la recente moda dell’orto mi tedia. Spesso mi chiedo cosa ne pensi chi ha sempre allevato zucchine e rapanelli senza tanti slogan e fiere dedicate. Anche il Premio internazionale Carlo Scarpa per il giardino del 2013 ha eletto un orto, […]

Jardin Majorelle

Il Jardin Majorelle è un enigma, per me. Funziona benché le piante che lo compongono siano tutt’altro che ospitali. È eccentrico ed accogliente. Polveroso e brillante. Custodisce l’eleganza della cultura berbera e quella di Yves Saint Laurent. Ecco il mio modo di dire grazie per […]

A walk through the past, part I – Potager Royal

I’m back – this blog should be renamed “Gardentourist despite all”. Having no time to write, the past few days I kept nevertheless enjoying reading: many of you are able to use that “despite all” to compose masterpieces – no kidding. I should definitely learn […]

Bergen: rococò design a Damsgård

(with English abstract) Rapida gita fuoriporta per raggiungere un posto in cui piove otto giorni su sette. Avevo bisogno di prendere un po’ di aria, perché le ricerche su un giardino barocco visitato un paio di settimane fa stanno acquistando una portata da tesi di […]