All posts tagged: Giardini

Liebster aw(kw)ard

  Garden Tourist: blog di giardinaggio, ammetto di essere stato un po’ snob all’inizio ma la meraviglia della natura che flirta con l’ingegno umano non può che prendere poi il sopravvento der Zweifel Un blog di giardinaggio, questo? Il buon Ettore e i due Lorenzi […]

green eye

L’occhio verde – the green eye

(+ English) C’era l’abbraccio del caprifoglio e della bella di notte le sere d’estate, c’erano quelle ciambelle di bosso topiato colme di iris per un mese e di sonnellini dei gatti per altri sei, c’era lo scricchiolio del calcestre che si smorzava sulle lastre d’ingresso. […]

B&W Weeds

Duello nel parco

L’ultima volta che ho visto Buzz da sola è stato in un parco poco amato. La luce era filtrata da giovani pioppi e all’ombra crescevano le ortiche; dal sottobosco, come uccelli impauriti, sono sbucati due amanti che in fretta e furia sono tornati alla macchina. […]

Vieni via con me

(+ English) Potessi offrirti un pomeriggio d’aprile su questa panchina, con l’aria che profuma di peonie. Il guizzo delle sopracciglia allontanerebbe tutti i pensieri, nel vedere le distese di fiori e le colline. Mi diresti “qui si che respiro bene”. Poi, ti conosco, accenderesti una sigaretta. Viaggio […]

Dove il vaso è metafora – Where pots are methapors

Vasi a coppie, in filari, ad anfora, nobili e d’uso comune accompagnano la visita ai Giardini della Villa Reale di Marlia, suggerendo che la vera arte, qui, è la cura. Pots in pairs, rows, jar-shaped, fine or common accompany the visitor along the Gardens of the […]

Fra i boschi e l’acqua

All through the afternoon the hills had been growing in height and now they rolled into the distance behind a steep and solitary hemisphere clad to the summit with vineyards. We turned into the tall gates at the foot of it and a long sweep […]

La linea di Benrath – The Benrath line

(with English text) I tram mi spiazzano con quella loro fiducia cieca nei binari e nelle precedenze, non ci sono abituata. L’ho intravista per un istante, poi tutto ha preso a vorticare. Le fronde degli alberi l’hanno inghiottita mentre cercavo un appiglio. Nessun altro si […]

Coltiviamo la città?

(+ English) Fra una settimana, il 23 maggio, si aprirà la seconda edizione del festival degli orti di Monza.  Il programma promette tanti incontri, laboratori e lezioni su orto, aromatiche e vita sostenibile, ma la parte che mi interessa di più è quella dei giardini […]

Cascina Medici e Tempio di Diana: un esperimento

Oggi proveremo a smagliare un po’ le categorie di spazio e tempo. Da bambina passavo interi pomeriggi a fantasticare: il pavimento della stanza spariva pezzo per pezzo, dal tetto alla cantina la casa si smontava ed io sprofondavo con lei per tre piani fino ad […]

Promenade au Potager Royal

(go to the English text – versione inglese con foto) Era forse destino, con un’immagine di apertura così, che questo post rompesse le righe e tornasse per un attimo in cima a tutti gli altri. Non perché sia il migliore, tutt’altro: ha avuto la ventura […]

A proposito di Karel e Josef Čapek

  Karel Čapek fu giardiniere per diletto – suo e nostro, di lettori. L’anno del giardiniere raccoglie gli articoli che il giornalista e scrittore Ceco pubblicò sul quotidiano Lidové Noviny attorno al 1930, riordinati mese per mese e illustrati dal fratello Josef, di tre anni più grande. Animati dalla […]

A proposito di giardinieri #3

Noi giardinieri viviamo, in un certo senso, nel futuro; se ci fioriscono le rose, pensiamo che l’anno prossimo ci fioriranno ancora meglio; e che, tra una decina di anni, quel piccolo abete sarà un albero – se solo quei dieci anni fossero già alle mie […]