All posts tagged: Giardino

Ostenda, Japanese garden, Shin Kai Tei

Shin Kai Tei, giardino giapponese a Ostenda

(+ English) Che giornata, sembra ferragosto. Quest’anno l’ho passato ad alitarmi sulle dita a Ostenda, ripetendomi che se si chiama “Mare del Nord” un motivo c’è, eccome. Hai la sensazione che il vento ti venga a cercare per rifugiarsi al calduccio, dopo essersi caricato di umidità fra […]

15 commenti

Les derniers rayons

Quelques heures plus tard, pendant le dîner qui, lui, était naturellement servi dans la salle à manger, on allumait les lumières, bien qu’il fît encore clair dehors, de sorte qu’on voyait devant soi, dans le jardin, à côté de pavillons éclairés par le crépuscule et […]

Lascia un commento
Climbing roses and yellow house

Il giardino rubato – the stolen garden

(+ English) Il riflesso della porta mi attira come una gazza. L’antro è buio, profuma di cera. Chissà come, mi trovo all’imbocco di un viale curato. Carpini, Parthenocissus, rose in fiore. Mi sembra di conoscerlo, questo giardino. Che sia mio? L’aria è tiepida, giro qua […]

6 commenti

Innatismo Vs evoluzionismo, nientemeno!

Il gusto è innato o si può apprendere? Per me niente doti ereditarie, grazie. I poteri paranormali di chi sa comporre a occhi chiusi mi frustrano – quando riesco a prenderli sul serio. Personalmente, credo nell’importanza dell’esempio. Dell’esempio che si riceve, che si decide di […]

Lascia un commento

To be a tourist… out of the garden

Normally inaccessible sites of Italian historical heritage will open to the public tomorrow, thanks to the Italian Touring Club volunteers. Who would have hoped to visit a garden will have to wait until next weekend. As a reward, he will regain his childhood at theatre, […]

4 commenti

Jardin du Musée Rodin

Pensavi che portarmi al Musée Rodin con questo tempo avrebbe reso tutto più facile? Quel tuo modo di non rivelarti mai, di lasciar parlare per te l’arte e le strade di Parigi durante le nostre passeggiate era come il cielo di questo pomeriggio, sul punto […]

9 commenti

Un cuore giallo oro – a yellow gold heart

(with English text) Ecco Benrath, prima di Benrath o meglio, dopo. Quando Carl Theodor di Wittelsbach si recò a Benrath per la prima volta nel 1746, il palazzo estivo dei conti palatini costruito nemmeno un secolo prima era già in uno stato di grande abbandono, assieme […]

2 commenti