All posts tagged: Viaggiare

Level: 0

Pur sentendomi stupida, a un certo punto avevo chiesto a una poliziotta cosa volessero dire tutti quegli A4 bianchi con la scritta Level: 0 Ho girato Bruxelles in lungo e in largo, la scorsa estate, saltando da un parco all’altro, da un giardino di Jacques […]

6 commenti

Parc des Buttes-Chaumont

(+ English) Ho tenuto da parte il dettaglio dei parapetti, delle voliere, degli elementi architettonici presenti nel Parco Villetta Di Negro e realizzati in cemento con la tecnica rocaille… …per rivederli insieme a quelli del Parc des Buttes-Chaumont di Parigi, completato una trentina di anni […]

Lascia un commento

I treillages di Vauxall

Treillages. Pagine ordinate, a quadretti, per gli esercizi di calligrafia del giardino dove le grazie dei nuovi getti si rincorrono una stagione dopo l’altra, creando gallerie di frescura o soglie che ritmano gli spazi. In città, i treillages mi piacciono addossati ai muri, quando con […]

7 commenti

Giallo estivo – Detective story

Volevo capire perché le panchine dell’Hofburg park di Innsbruck fossero gialle. Non ingiallite o di legno chiaro: gialle e basta. E non di un giallo solenne, come il giallo Schönbrunn. Direi, piuttosto, di un giallo segnaletico, giallo scuolabus, giallo oro. Tutte in perfetto ordine, ben […]

5 commenti

Il Laghetto delle Danze

(+ English) Sfrecciamo veloci sul nostro MAS96 della fantasia, dritti al Vittoriale degli Italiani, alla valletta ricca di rivoli e cascatelle che si apre ai piedi della Nave Puglia. Eccoci arrivati. Che ombra, che fresco lungo i sentieri creati dall’architetto Giancarlo Maroni per Gabriele D’Annunzio. […]

2 commenti

Giardini d’agrumi – Lemon gardens

(+ English) Alzarsi presto, indossare gli indumenti preparati la sera prima, chiudere piano la porta dietro di sé e ritrovarsi a correre prima ancora di essersi detti una parola d’incoraggiamento, risucchiati dal paesaggio. A me è successo ad aprile, al termine di un weekend passato […]

10 commenti
green eye

L’occhio verde – the green eye

(+ English) C’era l’abbraccio del caprifoglio e della bella di notte le sere d’estate, c’erano quelle ciambelle di bosso topiato colme di iris per un mese e di sonnellini dei gatti per altri sei, c’era lo scricchiolio del calcestre che si smorzava sulle lastre d’ingresso. […]

13 commenti

Ricordo solo di aver messo la freccia

Stamattina sono finita all’Orto Botanico di Catania. Non so come. Galleggiavo nel traffico delle 8, ricordo di aver fatto caso alle gocce di pioggia sul parabrezza. Non ho memoria di aver varcato portoni. Ricordo il sorriso cordiale della ragazza alle informazioni e, dopo quello, il […]

1 commento

Fra i boschi e l’acqua

All through the afternoon the hills had been growing in height and now they rolled into the distance behind a steep and solitary hemisphere clad to the summit with vineyards. We turned into the tall gates at the foot of it and a long sweep […]

4 commenti